LEARN TO WORK with Dario Cuci
a cura di Lucia Farruggio

Nei giorni 21 e 22 dello scorso Dicembre 2011, Dario Cuci ha tenuto un Workshop sull’affascinante mondo del Fashion system e delle sue diverse figure professionali. L’evento si è tenuto presso l’Accademia Euromediterranea nella sede di Catania.

Dario è un professionista della moda: è uno Styling, un visual merchandising e un fashion consulting a livello internazionale.
Oltre a tutto questo  l’ho voluto definire un Teacher work, perchè in soli due giorni è riuscito a farci entrare nel mondo del lavoro.
Andando al di là delle semplici parole di un libro, raccontandoci una giornata tipo di uno stylist o di un cool-hunter, descrivendo in maniera dettagliata le fasi lavorative; parlandoci del fantastico mondo che gira intorno ad un star come Lady Gaga, fenomeno che si studia perfino presso L’ Harvard University.
E’ una persona molto umile, preparata e disponibile.
Si è confrontato con noi ragazze, ci ha ascoltato ma soprattutto ha aumentato la nostra autostima, sottolineando come grazie all’inteso programma che studiamo in accademia usciremo preparati in modo completo.
Questo è molto importante, perchè nel mondo della moda dove c’è competizione, bisogna farsi valere in continuazione, saper interagire con figure professionali diverse, essere capaci a coordinare un progetto di lavoro.
Workshop
First day: Lezione “mattutina” ( perchè come dice Dario di mattina la mente è più fresca) sul fashion system e le diverse figure professionali.
Di pomeriggio ci ha fatto “lavorare”, cioè abbiamo messo in pratica la lezione tenutasi precedentemente.
Dividendoci in tre gruppi abbiamo realizzato degli outfits, seguendo i trend book assegnati dal teacher, e utilizzando la collezione della stilista Sonya
Andrea Chiaramonte con alcuni capi e accessori portati da noi ragazze.
Infine Dario ha valutato i lavori in maniera molto professionale dandoci ottimi consigli:
- Attenzione ai dettagli, sono quelli che fanno la differenza
- essere sempre aggiornati
- usare un linguaggio internazionale
-sapersi confrontare con i colleghi.
Second day: II parte della lezione sulle figure professionali, come il sistema moda influenza la società e il fenomeno Lady Gaga.
Successivamente siamo usciti fuori per le strade di Catania come se fossimo dei Cool-hunter, ovvero dei ricercatori di tendenze.
In particolare siamo andati nella via dello shopping più chic della città, il Corso Italia.
Ovviamente camminavo con carta e penna per prendere appunti che ho trascritto in seguito:
- osservare il mondo che ci circonda
- osservare le persone, le tendenze che seguono e cercare di capire le loro esigenze
- fotografare le mises più particolari e interessanti
- fotografare l’architettura della città
- osservare e studiare le vetrine in quanto riflettono lo stile e il messaggio dell’azienda
Ci siamo soffermati a guardare le splendide vetrine di Papini, Barbagallo e Giorgio Armani ma anche i cornicioni dei condomini molto architettonici, e perfino le bancarelle di caramelle, piena di colori, da cui trarre ispirazione.
Alla fine della giornata mi sentivo soddisfatta, piena di nuove idee, ma sopratutto ho realizzato grazie a Dario che fuori c’è un mondo da scoprire e che sono le persone che ci ispirano a fare questo lavoro, a capire di cosa hanno bisogno e poter quindi sviluppare nuove tendenze.
Non mi resta che mandare un saluto affettuoso a Dario Cuci dalla nostra Sicilia!!!!
Lucia Farruggio